Sei qui: Chirurgia ORL - Scialoadenectomia sottomandibolare

La scialoadenectomia sottomandibolare è l'intervento chirurgico a cui è necessario ricorrere in caso di tumori (benigni o maligni) ed infezioni croniche della ghiandola sottomandibolare, sulla quale decorre un ramo del nervo facciale, il Marginalis Mandibulae, che è deputato alla motilità della metà del labbro corrispondente al nervo.
Si effettua tramite una incisione al di sotto dell'arco della mandibola (ben mascherata dallo stesso) e prevede l'asportazione della ghiandola spesso associata ad uno svuotamento linfonodale del collo.
Viene eseguita sempre in anestesia generale e si completa con il posizionamento di un drenaggio che serve a scaricare i liquidi ematici e che verrà tenuto in sede mediamente per 3 o 4 giorni.

Privato e Convenzionato